panathlon volterra e medicina vedica ayurvedica

Numerosi soci di entrambi i Club, Panathlon Volterra e Lions Volterra, erano presenti alla Conviviale organizzata congiuntamente che si è svolta giovedì 14 novembre u.s. presso il Ristorante Don Beta dal tema “La medicina Vedica Ayurveda, la scienza dell’Essere e l’Arte di Vivere”.

Il Presidente del Lions Club Volterra, Rag. Sandro Giustarini ha ringraziato i soci intervenuti, compiaciuto della riuscita della serata interclub.

Anche il Presidente del Panathlon Club Volterra, Dott. Fabio Antonelli, ha ringraziato tutti i partecipanti alla Conviviale congiunta ed il Presidente del Lions Club con il Cerimoniere Paolo Gazzarri in particolare per la collaborazione e la piena riuscita dellevento.

Il tema della serata rientra nel comune intento perseguito dai due Club volto al benessere ed alla crescita umana e sportiva della persona.

L’argomento della serata, presentato da Silvia Pellegrini, naturopata specialista in “Medicina Vedica Ayurvedica e Tibetana”, e da Claudia Santini, estetista e terapista ayurvedica nonché titolare del “Centro Estetica Benessere” di Volterra, ha nel tempo suscitato molta attenzione perché la longevità è da sempre fonte di ricerca, di studio e di conoscenza.

Il relatore Alessandro Calissi, erborista e naturopata, da tempo esperto e appassionato di medicina indipendente, ha poi intrattenuto i presenti sull’argomento “Longevità, Rasayana e Sport”, un tema affascinante che da sempre ha ispirato le culture di tutte le epoche.

L’ayurveda è una medicina tradizionale utilizzata fin dall’antichità in India. Da alcuni anni è ben integrata nel sistema sanitario Indiano, ma in realtà è un sistema medico molto vasto e complesso che comprende aspetti della prevenzione, della cura per vivere più a lungo e migliorare così la salute ed il corpo se applicati rigorosamente. Le origini storiche dell’ayurveda si perdono in epoche antecedenti i documenti scritti rinvenuti più di 4.000 anni fa, che certificano la sua esistenza, poiché la sua prima diffusione è stata probabilmente di tipo orale. Sviluppata nei pressi del fiume Gange è una cultura antica che ha il compito di migliorare sia l’essere umano nella sua evoluzione, sia l’ambiente circostante. La cultura Indiana ha infatti lo scopo di sviluppare una relazione armonica dell’essere in una comprensione profonda della natura umana. L’attività, la disciplina e l’alimentazione sono interconnesse per combattere l’invecchiamento del corpo, mentre la medicina Vedica vuole agire per riattivare i punti d’incontro tra il sistema muscolare, endocrino e osseo e riequilibrare le funzioni in deficit.

La dimensione del sacro pervade ogni aspetto della vita, mentre l’ayurveda (medicina del singolo) porta ad una conoscenza profonda di se stessi per raggiungere un’armonia tra mente, corpo e spirito.

Secondo l’ayurveda il corpo è pervaso da energie vitali che determinano lo stato di equilibrio e quindi lo stato di benessere o di malattia della persona.

Alcune sono le azioni comuni – diverse da una persona all’altra – che servono per riacquistare l’equilibrio perduto e quindi raggiungere nuovamente uno stato di salute: massaggi con olii medicati e polveri d’erbe presso un terapista qualificato, sostanze erboristiche naturali (pastiglie e tisane), consigli alimentari corretti, abitudini di vita che possono fare la differenza ed esercizio fisico appropriato come yoga, tecniche di rilassamento e respirazione.

Il Lions Club Volterra ed il Panathlon Club Volterra ringraziano sia i graditi ospiti per aver portato a conoscenza questo tema nuovo ed interessante in tutti i suoi aspetti, sia tutti gli intervenuti che hanno contribuito alla buona riuscita della serata, dando loro appuntamento ai prossimi incontri.

Panathlon Volterra